sss

Blog Post

Siti Web Mobile Friendly: dal 21 aprile Google impone di adeguarsi ai dispositivi mobili

By: | 1 Comments | View: 1830

Domani,  21 aprile, si preannuncia una data cruciale per la comunicazione sul Web. Dopo l’annuncio avvenuto diversi mesi fa, Google avvierà finalmente l’algoritmo che rivedrà i posizionamenti dei siti Web nella SERP (Search Engine Results Page, la pagina dei risultati di un motore di ricerca, della quale vedete un esempio nell’immagine sotto): tutti i siti non ottimizzati per la visualizzazione su dispositivi mobile (smartphones, tablet) verranno penalizzati a favore dei cosiddetti siti Web mobile friendly, o responsive. 

 

pagina dei motori di ricerca - serp
serp motori di ricerca

Considerato che ormai la metà delle ricerche sui motori vengono effettuate tramite dispositivi mobili, è abbastanza palese come l’adeguamento ai nuovi sistemi risulti fondamentale ai fini di una comunicazione online efficace. E’ noto quanto sia importante oggi per un’azienda essere ben posizionata, riuscendo a comparire ai primi posti di Google con la ricerca di determinate parole chiave legate al proprio business. Il “mobilegeddon”, secondo la definizione degli esperti SEO, dà l’idea di essere una vera e propria rivoluzione, soprattutto nel nostro Paese che non ha finora brillato per lungimiranza dal punto di vista degli investimenti sul digitale: il nuovo e segretissimo algoritmo Google porterà a rivedere i posizionamenti di aziende anche insospettabili e premierà coloro che già si sono adeguati ai sistemi più moderni di realizzazione di un sito Web.

Come posso verificare se il mio sito Web è mobile friendly?

Semplicissimo: usando un tool che Google ha messo a disposizione di tutti gli utenti. Questo test di compatibilità permette di verificare in pochi secondi se il vostro sito è responsive oppure no; se il test è positivo potete stare tranquilli.

Che fare se il risultato è negativo?

La buona notizia per le aziende che sono rimaste indietro è che ci si potrà dotare di un sito Web mobile friendly con un investimento, tutto sommato, modesto rispetto al potenziale numero di contatti persi non posizionandosi nel modo adeguato. Occhio: un restyling del sito Web da solo non farà miracoli, ma inserito all’interno di un piano di comunicazione digitale strutturato potrà portarvi delle belle soddisfazioni.

Volete saperne di più? Se vi interessa questo argomento, date un’occhiata al servizio Easy Web e non esitate a contattarci per una valutazione gratuita della vostra comunicazione online!

 

1 Comment

Leave a Comment