sss

Blog Post

riqualificazione energetica bando Emilia Romagna

Emilia Romagna, bando per la riqualificazione energetica di imprese turistiche e commerciali.

By: | 0 Comment | View: 1395

Mai come in questo periodo, temi come ambiente ed energia si rivelano centrali nella possibilità delle singole PMI di ricevere finanziamenti importanti; è ancora una volta la Regione Emilia Romagna ad aprire un bando per la riqualificazione energetica, che si rivolge in particolare ai settori del commercio e del turismo, con l’obiettivo di sostenere la qualificazione ambientale ed energetica del sistema produttivo regionale.

Per le attività che presenteranno domanda entro il 31 marzo 2015 e che saranno valutate meritevoli, si proporrà il cofinanziamento di interventi nelle singole PMI finalizzati a promuovere il risparmio energetico, l’uso efficiente dell’energia e la valorizzazione delle fonti rinnovabili.

Vediamo i requisiti necessari per avere accesso al bando e presentare la domanda di contributo:

DESTINATARI

Possono fare domanda le piccole e medie imprese, con sede operativa in Emilia-Romagna . Per quanto riguarda il settore del turismo, possono presentare domanda le strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e strutture ricettive all’aria aperta. Per quanto riguarda il settore del commercio, la misura si rivolge alle imprese che esercitano attività all’ingrosso o al dettaglio e di somministrazione al pubblico di alimenti o bevande. Sono inoltre ammesse le imprese la cui attività rientra nelle categorie definite come stabilimenti balneari e termali, discoteche e sale da ballo.

La domanda può essere presentata sia dal proprietario che dal gestore della struttura.

MISURE DI INTERVENTO AMMISSIBILI

Gli interventi finanziabili dovranno riguardare:

– Interventi integrati comprendenti misure di risparmio energetico o di miglioramento dell’efficienza energetica e impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

– Installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Gli interventi oggetto di una stessa domanda possono riguardare una o più unità locali aventi sede nel territorio regionale.
Gli interventi dovranno essere avviati successivamente alla data del 1° gennaio 2014

CONTRIBUTO

Il contributo massimo concedibile è pari ad € 150.000,00.
Non sono ammessi interventi che comportano una spesa ammissibile inferiore a € 20.000,00.

Il contributo verrà concesso sotto forma di cofinanziamento in conto capitale delle spese sostenute per la realizzazione degli interventi, e sarà verrà determinato in base al punteggio attribuito in base ai requisiti prestazionali degli interventi e ai criteri di valutazione indicati dal Bando stesso, di cui potrete trovare qui tutti i dettagli.

SPESE AMMISSIBILi

– spese per la progettazione, la direzione lavori e il collaudo e la certificazione degli impianti, macchinari, attrezzature e sistemi ammessi ad intervento;

– spese per la fornitura dei materiali e componenti necessari alla realizzazione degli impianti, macchinari, sistemi, dispositivi e attrezzature ammesse ad intervento;

– spese per l’installazione e posa in opera degli impianti, macchinari, sistemi, dispositivi e attrezzature, ammessi ad intervento;

– spese per opere edili ed impiantistiche strettamente necessarie e connesse alla realizzazione degli interventi energetici;

– spese per l’acquisto di software dedicati alla gestione e controllo dei consumi energetici aziendali;

– spese per l’acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di know-how o di conoscenze tecniche non brevettate finalizzate alla formulazione e attuazione del progetto di efficienza energetica;

– spese sostenute per l’acquisizione di studi e/o consulenze in materia energetica finalizzate alla realizzazione degli interventi;

– spese per consulenze specializzate finalizzate alla redazione della diagnosi energetica aziendale e/o alla certificazione dell’edificio;

– spese sostenute per polizze fideiussorie o altre garanzie bancarie o assicurative a sostegno della richiesta di pagamento di un anticipo del contributo.

Le domande di contributo per le azioni di riqualificazione energetica devono essere presentate esclusivamente on-line tramite l’indirizzo di posta certificata dell’impresa richiedente. La domanda e i relativi allegati devono essere firmati digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa e inviati tramite posta certificata all’indirizzo energia@postacert.regione.emilia-romagna.it.

L’ammissione a contributo avverrà con procedimento a sportello, sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande sino ad esaurimento dei fondi disponibili, previa verifica della sussistenza dei requisiti richiesti dal Bando.

Lo Studio Michele Magro è a disposizione per le verifiche di ammissibilità al progetto e per supportarti nella compilazione della domanda. Contattaci!

0 Comment

    Leave a Comment