sss

Blog Post

chess 1

Ferrara, apre il bando: contributi per la partecipazione a fiere

By: | 0 Comment | View: 1406

Oggi vogliamo segnalarvi l’apertura del bando del Comune di Ferrara riguardante i contributi per la partecipazione a fiere in Italia e all’estero. Il bando partirà ufficialmente domani, 19 maggio 2015, e verrà chiuso il 30 settembre, salvo esaurimento anticipato delle risorse.

Le fiere sono da tempo uno strumento di marketing efficace per le PMI: consentono infatti di guadagnare in visibilità e contatti. Inutile dire quanto però l’organizzazione di una fiera sia impegnativa, in termini di tempo e risorse economiche; ecco perché, sempre più spesso, le aziende accantonano l’idea di parteciparvi a favore di altri canali.

Il bando è pensato proprio per queste situazioni; si intende appunto sostenere e incentivare, attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto, la partecipazione delle imprese della provincia di Ferrara a manifestazioni fieristiche che si svolgono in Italia e all’estero nel corso dell’anno 2015. A onor del vero, il contributo messo a disposizione non è certo enorme, mapuò sempre rappresentare un piccolo aiuto. Le risorse complessive ammontano a 150.000 euro; la manifestazione fieristica dovrà iniziare nel periodo compreso tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2015.

Beneficiari del bando per la partecipazione a fiere

Possono presentare richiesta per ottenere i contributi le imprese o i consorzi di imprese in possesso dei seguenti requisiti:

– Avere sede legale e/o sede operativa attiva nella provincia di Ferrara;

– Essere regolarmente iscritte al Registro Imprese della Camera di commercio da almeno 6 mesi.

I requisiti indicati devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda e sino al momento della liquidazione del contributo.

Agevolazioni

1) Per le manifestazioni fieristiche in Italia riconosciute internazionali dalle Regioni e dalle Province Autonome il contributo riconoscibile è pari al 30% dell’importo complessivo delle spese ammesse, sino ad un massimo di 1.000 euro. Potranno comunque beneficiare del contributo camerale interventi il cui costo minimo (spese ammesse) sia pari o superiore a 1.000 euro.

2) Fiere che avranno luogo nell’Unione Europea e in Svizzera, Liechtenstein, Norvegia e Islanda: il contributo riconoscibile è pari al 30% dell’importo complessivo delle spese ammesse, sino ad un massimo di 2.000 euro.
Potranno comunque beneficiare del contributo camerale interventi il cui costo minimo (spese ammesse) sia pari o superiore a 2.000 euro.

3) Manifestazioni fieristiche nel resto del mondo: il contributo riconoscibile è pari al 30% dell’importo complessivo delle spese ammesse, sino ad un massimo di 3.000 euro.
Potranno comunque beneficiare del contributo camerale interventi il cui costo minimo (spese ammesse) sia pari o superiore a 3.000 euro.

4) Manifestazioni fieristiche in Italia a carattere NON internazionale: il contributo riconoscibile è pari al 30% dell’importo complessivo delle spese ammesse, sino ad un massimo di 600 euro. Potranno comunque beneficiare del contributo camerale interventi il cui costo minimo (spese ammesse) sia pari o superiore a 1.000 euro.

Non sai se la fiera in italia sia internazionale oppure no? Puoi verificarlo subito cliccando qui: http://www.calendariofiereinternazionali.it/

Spese ammissibili: 

Sono finanziabili le spese di:

– locazione di spazi espositivi, ivi compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi obbligatori in base al regolamento della manifestazione;

– allestimento stand;

– servizi di interpretariato e hostess in fiera;

trasporto a destinazione, assicurazione e movimentazione di materiali e prodotti destinati all’esposizione (solo campionario);

spese promozionali inerenti la partecipazione fieristica per cui si chiede il contributo (es. realizzazione di materiale di comunicazione aziendale da esibire o distribuire in fiera come brochure, cataloghi, filmati o presentazioni aziendali, inserzioni pubblicitarie che evidenzino la partecipazione aziendale alla manifestazione fieristica) nella misura massima del 10% del totale delle spese ammesse.

Non sono ammesse le spese di viaggio, vitto e alloggio del personale, eventuali quote associative a consorzi o associazioni né altre somme dovute ai soggetti organizzatori per fini diversi da quelli specificati, e spese di consumo (cibi, bevande, cancelleria).

 Presentazione della domanda:

Le domande potranno essere inviate dalle ore 10.00 del 19 maggio 2015 alle ore 13.00 del 30 settembre 2015 (salvo esaurimento anticipato delle risorse disponibili). La trasmissione delle domande di contributo dovrà essere effettuata esclusivamente con Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo PEC della Camera di Commercio: protocollo@fe.legalmail.camcom.it Il messaggio PEC dovrà avere come oggetto: “Domanda di contributo bando fiere – edizione 2015 – 15BF-INT e avere in allegato il modulo di domanda in formato immodificabile PDF/A e firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa richiedente

E’ esclusa qualsiasi altra modalità d’invio, pena l’inammissibilità della domanda. Siamo a disposizione come sempre per aiutarvi nella compilazione.

Rendicontazione:

La rendicontazione finale deve essere presentata, completa dei titoli di spesa e della documentazione attestante l’avvenuto pagamento entro 60 giorni dalla conclusione della fiera (o dalla concessione del contributo, se successiva) e comunque non oltre il 29 febbraio 2016. Le modalità di trasmissione della rendicontazione sono: PEC all’indirizzo protocollo@fe.legalmail.camcom.it (con le stesse modalità previste per l’invio della domanda), Raccomandata con avviso di ricevimento o consegna a mano presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (Largo castello 6).

Fonte: Camera di Commercio di Ferrara, Finanziamentopmi.it

0 Comment

    Leave a Comment