sss

Blog Post

Bonus per investimenti pubblicitari anno 2019

By: | 0 Comment | View: 265

Il D.L. 59/2019 , convertito con legge 8 agosto 2019 n. 81 dal 2019, ha confermato per l’anno 2019 e per gli anni successivi il credito di imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali in campagne pubblicitarie sulla stampa e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali.

Tale bonus si applica a fronte di investimenti il cui valore superi almeno dell’1% gli investimenti effettuati sui medesimi mezzi di informazione nell’esercizio precedente.

Beneficiari

Rimangono beneficiari del credito d’imposta le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali

Spese agevolabili

– Spese per campagne pubblicitarie su giornali quotidiani e periodici, nazionali e locali, in edizione cartacea o digitale, iscritti presso il competente Tribunale, ovvero presso il Registro degli operatori di comunicazione

– Spese per campagne pubblicitarie sulle emittenti radiofoniche e televisive locali, iscritte presso il Registro degli operatori di comunicazione;

Non sono ritenute agevolabili le spese sostenute per grafica pubblicitaria su cartelloni, volantini cartacei periodici, pubblicità su cartellonistica, pubblicità su vetture o apparecchiature, pubblicità mediante affissioni e display, pubblicità su schermi di sale cinematografiche, pubblicità tramite social o piattaforme online, banner pubblicitari su portali online e similari.

Misura del credito d’imposta previsto

Dal 2019 il credito di imposta è previsto, per tutti i beneficiari, nella misura unica del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati (viene meno quindi l’innalzamento al 90% in caso di microimprese, PMI e start-up innovative), nel limite massimo delle risorse appositamente stanziate e, in ogni caso, nei limiti di cui ai regolamenti dell’Unione europea in materia di aiuti di Stato c.d. de minimis.

Modalità e tempistiche di accesso all’agevolazione

Per accedere all’agevolazione per l’anno 2019 è indispensabile che la “comunicazione per l’accesso” al credito di imposta sia inviata dal 1° al 31 ottobre 2019, sempre telematicamente attraverso l’apposita procedura che sarà resa disponibile nell’area riservata del sito dall’Agenzia delle Entrate.

Successivamente, dal 1° al 31 gennaio 2020, per confermare la “prenotazione” effettuata tramite la comunicazione per l’accesso, dovrà essere inviata, sempre telematicamente, la “dichiarazione sostitutiva”, relativa agli investimenti effettuati nell’anno 2019.

Lo Studio Michele Magro S.r.l., forte di una consolidata esperienza in materia, vi accompagnerà nello sviluppo del progetto e nell’ottenimento del credito.

Sfrutta questa agevolazione fiscale…è un’opportunità per la tua impresa. Per avere maggiori informazioni non esitate a contattarci.

0 Comment