sss

Blog Post

BENEFIT CORPORATION – LE AZIENDE GIURIDICAMENTE VIRTUOSE

By: | 0 Comment | View: 192

Introdotte in Italia nel 2016, ispirate al modello statunitense del 2010, le Benefit Corporation (o Società Benefit nel nostro Paese) sono aziende che scelgono un modello giuridico improntato non solo al profitto ma operando in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti ed associazioni, per la finalità del beneficio comune.

COME DIVENTARE SOCIETA’ BENEFIT

Per le società di nuova costituzione è possibile istituirle direttamente in questa forma.
Le società già esistenti, invece, dovranno modificare il proprio statuto, “possono perseguire una o più finalità di beneficio comune ciascuna delle società di cui al Libro V, Titoli V e VI, del Codice civile”, quindi le società di persone e le società di capitali.

CARATTERISTICHE

Queste società rappresentano un’evoluzione del semplice concetto di azienda, coniugando profitto ed impatto sociale per la creazione di valore condiviso.
Tali valori, sono rappresentati dai manager ed azionisti, i quali si impegnano a perseguirli in modo responsabile, sostenibile e trasparente.
A supporto delle azioni svolte e gli impegni per il futuro, l’azienda è obbligata a redigere annualmente la relazione di impatto da allegare al bilancio e resa disponibile sul proprio sito internet.

VANTAGGI

– Attrae talenti e coinvolge i dipendenti.
– Rafforza il brand e migliora la credibilità.
– Attrae nuovi investimenti.
– Simbolo del cambiamento verso un business più evoluto.
– Protegge la missione in caso di entrata di nuovi investitori, cambi di leadership e passaggi generazionali.

 CREDITO D’IMPOSTA

Prorogato fino al 31/12/2021 il credito d’imposta pari al 50% delle spese inerenti le società benefit e l’ampliamento dei costi agevolati (conversione in legge del decreto Sostegni bis).
Si prevede che tra i costi di costituzione o trasformazione sono compresi quelli notarili e di iscrizione nel Registro delle imprese, oltre alle spese inerenti l’assistenza professionale e la consulenza sostenute e destinate alla costituzione o trasformazione in società benefit; l’importo massimo utilizzabile in compensazione è di euro 10.000.

0 Comment