sss

Blog Post

PMI IN BORSA – SGRAVI SUI COSTI DI CONSULENZA

By: | 0 Comment | View: 286

Per le PMI che si quotano in borsa la legge di bilancio 2018 prevede un credito d’imposta sui costi di consulenza sostenuti per l’operazione di sbarco sul mercato.
L’agevolazione riguarda il 50% delle suddette spese sostenute fino al 31 dicembre 2020 e fino ad un importo massimo di 500 mila Euro.
Dall’anno successivo a quello di quotazione sarà possibile utilizzare, solo in compensazione, il credito d’imposta.
Per sfruttare l’agevolazione, la procedura di quotazione deve iniziare nel 2018 e deve riguardare un mercato regolamentato o sistemi multilaterali di negoziazione di uno Stato membro dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo.
Il credito d’imposta deve essere  indicato nella dichiarazione dei redditi  relativa  al  periodo  d’imposta  di maturazione del credito e nei successivi fino a quello nel quale se  ne  conclude l’utilizzo; tale credito non  concorre  alla  formazione  del reddito ne’  della  base  imponibile  dell’imposta  regionale  sulle attività produttive.

0 Comment